Ostriche

Una grande voglia di ostriche…

In questo momento, avrei una grande voglia di ostriche…
Avrei voglia del loro gusto iodato, del loro aroma che ricorda il mare. Oh si. Potrei immaginarmi una cena pantagruelica senza il minimo senso di colpa: questi molluschi hanno un bassissimo apporto calorico, sono ricche di sali minerali, di vitamine del gruppo B e di salutari acidi grassi Omega-3.

E marzo è un mese adatto: in Francia si dice che i mesi migliori per la degustazione sono quelli con la lettera “R”, quelli autunnali e invernali, insomma.

Posso trovarle in una buona pescheria e dovrò stare attenta a due dettagli: le ostriche devono essere pesanti, perché questo significa che hanno mantenuto la loro acqua; ma devono anche avere le valve chiuse, la prova che sono ancora vive. Ma se troverò un’ostrica aperta, posso batterla delicatamente: se è fresca, si richiuderà.

E per gli appassionati, ecco una ricetta squisita da provare: ostriche con ginger e coriandolo…

Bonne dégustation!

Scrivi un commento